• Content blog for candidates3
Candidates
È illegale essere un personal shopper?

02/05/23

Il lavoro di personal shopper esiste da decenni e fornisce un servizio per aiutare i clienti a ottenere i loro articoli di lusso preferiti. Tuttavia, alcuni grandi marchi di lusso hanno diffuso una concezione errata sui personal shopper e i rivenditori, sostenendo che si dedicano a attività illegali come l'acquisto di prodotti contraffatti, il furto dai negozi o la rivendita di prodotti senza autorizzazione. Queste affermazioni hanno sicuramente portato il pubblico a chiedersi: è illegale essere un personal shopper? È illegale comprare e vendere articoli di lusso?

Nell'articolo seguente mostreremo le ragioni per cui il lavoro di personal shopper è un'attività legale e un servizio legittimo, sfatando i miti e le false concezioni che circondano il nobile lavoro dei personal shopper di lusso e dei rivenditori di lusso. Continua a leggere e scopri!

  1. È illegale comprare e vendere articoli di lusso?
  2. Gli interessi dei marchi di lusso
  3. Le false concezioni dei personal shopper
  4. Il lato oscuro del mercato del lusso
  5. È illegale essere un personal shopper?



È illegale comprare e vendere articoli di lusso?

borsa-chanel-marrone

Comprare e vendere è alla base di quasi ogni attività commerciale creata nel mondo moderno. Ogni negozio e servizio è stato, in un certo momento, legato all'acquisto e alla vendita, poiché fa parte di un'economia sana.

Per questa ragione, esistono servizi come le agenzie assicurative, l'immobiliare, la vendita di auto e i mercati di rivendita di lusso. Essi offrono un servizio che i clienti sono disposti a pagare, poiché hanno bisogno di un intermediario esperto per guidarli nel loro acquisto o per fornire un modo semplice per ottenere ciò di cui hanno bisogno.

Nel caso dei personal shopper di lusso e dei rivenditori di lusso, essi offrono un servizio per acquisire i prodotti per i loro clienti, aiutandoli con un acquisto più veloce e visitando i negozi ufficiali quando i clienti non sono in grado di farlo o non hanno il tempo. Pertanto, il servizio di compravendita per i clienti è un'attività valida e fornisce un modo comodo per acquistare articoli di lusso.

Quindi, questo risponde alla domanda: i personal shopper e i rivenditori di lusso non stanno facendo nulla di illegale comprando e vendendo un prodotto, stanno scambiando un servizio e una competenza per un prezzo.


Gli interessi dei marchi di lusso

negozio-louis-vuitton

La negativa attitudine dei marchi di lusso verso lo shopping personale è spesso legata alla preoccupazione per la rivendita dei loro prodotti. I marchi di lusso preferiscono vendere i loro prodotti attraverso i loro negozi ufficiali e rivenditori autorizzati, piuttosto che attraverso personal shopper che potrebbero rivendere i prodotti. Sebbene questa sia una preoccupazione valida, è importante chiarire che lo shopping personale non viola alcuna legge sui diritti di proprietà intellettuale o sui marchi commerciali, e non è illegale rivendere articoli di lusso che sono stati legalmente acquistati.

In questo modo, è evidente che i marchi di lusso diffondono voci e false concezioni sui personal shopper e i rivenditori di lusso per evitare che i clienti acquistino prodotti di lusso attraverso i personal shopper, poiché ciò significa che perdono una vendita al cliente finale, anche se continuano a ricevere denaro attraverso l'acquisto che i personal shopper e i rivenditori effettuano nei loro negozi ufficiali.

Quindi, invece di lavorare insieme ai personal shopper, come fanno la maggior parte dei marchi di moda minori, i grandi marchi di lusso evitano i personal shopper a tutti i costi e cercano di bloccare i loro servizi dando loro una cattiva reputazione e rifiutando di vender loro articoli in edizione limitata, perché solitamente sono i più costosi, e non vogliono che i personal shopper o i rivenditori traggano vantaggio da questi prodotti.

I marchi di lusso agiscono in base ai loro interessi di mantenere ogni cliente e alimentare l'immagine di esclusività che hanno bisogno di mantenere per essere rilevanti nel mercato del lusso. La percezione dei marchi di lusso nel pubblico è un elemento importante per il loro successo e uno dei principali fattori che spinge le persone ad acquistare i loro prodotti, portando loro denaro per sostenere la loro esclusività.


False concezioni dei personal shopper

donna-con-borse-della-spesa

Una delle più grandi false concezioni sullo shopping personale è che sia illegale. Alcuni marchi di lusso hanno addirittura minacciato azioni legali contro i personal shopper, sostenendo che si impegnino in attività illegali come l'acquisto di prodotti contraffatti, il furto dai negozi o la rivendita di prodotti senza autorizzazione.

Tuttavia, lo shopping personale è completamente legale, a condizione che il personal shopper operi nel rispetto della legge. I personal shopper non si dedicano ad attività illegali quando fanno acquisti di articoli di lusso per i loro clienti. In effetti, lo shopping personale è una scelta di carriera legittima che fornisce un servizio prezioso ai clienti che desiderano acquistare accessori di lusso.

L'immagine negativa che i marchi di lusso cercano di imporre sui personal shopper rende difficile per loro svolgere il loro lavoro, costringendoli a nascondere la propria identità e a comportarsi come se fossero clienti normali, costringendoli a recarsi più volte in diversi negozi per ottenere tutti gli articoli di cui i loro clienti hanno bisogno.

Questa situazione non dovrebbe accadere se i marchi di lusso collaborassero con i personal shopper, come fanno molti altri marchi di moda minori, dove i personal shopper sono assunti dal marchio e vengono pagati una commissione per le loro vendite. Questa è anche una pratica comune con i personal shopper delle celebrità, che sono autorizzati ad effettuare acquisti per conto dei loro clienti.

Queste false concezioni alimentate dai grandi marchi di lusso interferiscono con il lavoro dei personal shopper e possono addirittura allontanare potenziali candidati che potrebbero voler diventare personal shopper, mettendo ancora una volta fine a ogni sforzo che questi professionisti fanno per fornire un servizio onesto e legale.


Il lato oscuro del mercato del lusso

hermes-store

Nel corso degli anni si sono verificate alcune situazioni controverse nel mercato del lusso, la maggior parte delle quali riguardanti la contraffazione di articoli di lusso, il riciclaggio di denaro e persino il furto di merce ufficiale. Tutti questi aspetti negativi del vasto mercato del lusso hanno alimentato le false concezioni e le accuse che i marchi di lusso rivolgono ai personal shopper e ai rivenditori di lusso, approfittando di queste notizie controverse per incolparli e continuare a cancellarli.

E sebbene alcune persone coinvolte in queste sfortunate situazioni si siano definite "personal shopper" o "rivenditori di lusso", nessuno di loro si è comportato come tale né ha fornito un servizio reale e legalmente registrato, ma si sono invece immersi nel mondo della contraffazione e delle truffe.

Purtroppo, questi atti criminali del passato hanno contribuito alla diffusione di false concezioni sul lavoro dei personal shopper, e la disinformazione dei media rende ancora più difficile per il pubblico capire la verità, cioè che i personal shopper sono lavoratori legittimi che cercano di guadagnarsi da vivere e di aiutare i loro clienti nel miglior modo possibile.

Vogliamo chiarire che nessun personal shopper o rivenditore di lusso è stato arrestato o condannato per il semplice fatto di acquistare prodotti nei negozi ufficiali per rivenderli ai propri clienti, poiché questa attività è completamente legale e consentita in tutti i paesi in cui si trovano i negozi dei marchi di lusso.


È illegale essere un personal shopper?

elegante-donna-con-borse

Infine, dopo aver smontato i miti e le false concezioni sul lavoro di personal shopper, dobbiamo chiederci di nuovo, è illegale essere un personal shopper? La risposta è no, il lavoro di personal shopper è un'attività legittima svolta da professionisti che forniscono un servizio VIP ai loro clienti, per individuare e acquistare articoli di lusso per loro quando non sono in grado di visitare i negozi ufficiali.

Il lavoro di personal shopper è come qualsiasi altro lavoro onorevole e richiede un esperto per essere svolto, ecco perché è importante che questi professionisti continuino a fare il loro lavoro e ad aiutare i loro clienti. Anche se i marchi di lusso alimentano una campagna diffamatoria contro i personal shopper, questi professionisti continueranno a offrire un servizio impeccabile e lavoreranno sempre nel rispetto delle leggi pertinenti.

Se hai sempre desiderato diventare un personal shopper, vogliamo aiutarti a realizzare i tuoi sogni, consulta questo articolo su come diventare un personal shopper.

Vuoi candidarti per diventare un personal shopper? Segui questo link e compilare il modulo.

Preparati a diventare un personal shopper di lusso con The Personal Shopper Agency!

Leave a comment

Please Login to leave a comment

Comments (0)